Certificati bianchi per la cogenerazione ad alto rendimento

Come ottenere incentivi con la cogenerazione ad alto rendimento 

La cogenerazione è una soluzione tecnologica che permette di produrre simultaneamente energia elettrica e termica; sfruttando l’ energia termica mediante un assorbitore, è possibile anche la produzione di energia frigorifera, e in tal caso si parla di trigenerazione. Un impianto di cogenerazione/trigenerazione ben si addice a quelle realtà industriali che hanno concomitanza di carichi elettrici e termici, portando risparmi di energia primaria che possono raggiungere il 30%. Per scoprire di più su questi tipi di sistemi, leggi l’articolo dedicato alla cogenerazione e alla trigenerazione.

Oltre ad un risparmio generato dalla produzione di energia ad un costo inferiore, per queste tipologie di soluzioni esistono degli incentivi statali denominati certificati bianchi o titoli di efficienza energetica (TEE). Si possono applicare a svariate tipologie di interventi di efficientamento energetico (ne abbiamo parlato qui), nello specifico, per quanto riguarda gli impianti di cogenerazione, è previsto un regime di sostegno dedicato, disciplinato dal DM 5 settembre 2011 che riguarda gli impianti che rientrano nella categoria della cogenerazione ad alto rendimento (CAR).

Criteri per sfruttare le agevolazioni della cogenerazione ad alto rendimento:

I TEE sono destinati a impianti cogenerativi che ottengono la qualifica di “cogenerazione ad alto rendimento” (CAR), ossia, in cui il risparmio di energia primaria (o PES, primary energy saving) è

  • Almeno il 10% per impianti di cogenerazione di taglia superiore a 1MWe
  • Maggiore di zero per impianti di cogenerazione con taglia inferiore a 1 MWe

Il PES, come dice il nome, rappresenta l’energia primaria risparmiata e mette a confronto – attraverso una formula – i rendimenti termici e elettrici di un impianto tradizionale con uno a cogenerazione. 

Come vengono assegnati i TEE per la CAR: 

Il vantaggio dei TEE CAR è dato dalla possibilità di stipulare una convenzione di ritiro con il GSE, che si impegna, a richiesta del produttore, a ritirare i TEE ad un prezzo fisso, immutabile nel decorso della convenzione decennale, pari al prezzo medio di mercato occorso nell’ anno di attivazione. A seconda dell’ andamento del mercato, il produttore può decidere ogni anno se far ritirare i titoli al GSE al prezzo convenzionato, oppure, se il mercato scambia a valori più alti, liquidare i titoli o sul mercato o con accordi bilaterali.

Un altro aspetto importante da considerare è che i titoli TEE CAR sono riconosciuti direttamente al produttore, caso differente rispetto a tutte le altre tipologie di TEE in cui i titoli vengono riconosciuti alle ESCO. Il cliente pertanto sarà il diretto beneficiario dei proventi economici. 

Altri vantaggi

Gli utenti che hanno installato un impianto di cogenerazione ad alto rendimento:

  • Sono esonerati dall’obbligo di acquisto dei Certificati Verdi previsto per i produttori e gli importatori di energia elettrica che non superino 100 GWh annui di produzione e importazione di energia da fonti non rinnovabili.
  • Sono esonerati dal pagamento della componente variabile (€/kWh) degli oneri di sistema per l’energia elettrica auto-prodotta
  • Se utilizzano la cogenerazione a metano godono di speciali agevolazioni fiscali sull’accisa del gas naturale usato per la CAR
  • Possono beneficiare di procedure amministrative semplificate

Ottieni il massimo risultato con il minor sforzo con Termogamma 

Termogamma offre un servizio completo per gli impianti di cogenerazione, gestendo per il cliente  tutte le pratiche da consegnare al GSE, con relativi dati annuali, con lo scopo di ottenere il massimo beneficio da questi ultimi. I vantaggi di questa opzione sono molteplici. Da una parte il cliente è libero da diverse preoccupazioni: non deve gestire nessuna pratica ce non deve rimanere costantemente aggiornato riguardo alle nuove normative che riguardano il meccanismo di incentivazione. Dall’altra parte Termogamma, avendo una conoscenza a 360 gradi della macchina, riesce ad amministrarla con l’ottica di massimizzare il ritorno economico.