Testimonianza di trigenerazione

Intervista con la sig.ra Paola Centonze,
direttrice comunicazione e marketing presso ITP

Impianti installati:
Trigenerazione 600 kW elettricitá, 660 kW riscaldamento e 420 kW raffredamento.
Free Cooling chiller plant 1200 kW cooling.
Trigenerazione 400 kW elettricitá,
520 kW riscaldamento e 370 kW raffredamento.

Guarda il VIDEO per l'industria plastica

Qual’è il Suo nome e ruolo nell’azienda?

Mi chiamo Paola Centonze e lavoro in ITP occupando la direzione marketing e comunicazione. Seguo, quindi, tutti i progetti a livello aziendale, diffondendo poi i risultati, quindi facendomi anche portavoce della soddisfazione dei risultati ottenuti.
La prego di descrivere l’attivitá dell’azienda, i processi produttivi e i tipi di energia utilizzati
La nostra azienda produce film flessibili per il confezionamento alimentare e industriale e tramite estrusione in bolla ed e una azienda molto energivora, quindi utilizziamo e consumiamo tantissima energia elettrica e frigorifera.
Che vuol dire per ITP efficienza energetica e quanto importante é per il vostro processo industriale?
Siamo una azienda energivora, di conseguenza consumiamo davvero molta energia. Efficienza energetica significa produrre in modo efficiente ed efficace con una riduzione dei costi. Quindi significa produrre dei quantitativi maggiori a fronte di una riduzione di costi energetici. Per noi la riduzione dei costi dell’energia è stato fondamentale.
Dall’altra parte l’impatto immediato e anche ambientale quindi una riduzione del CO2 immessa nell’ambiente dal nostro ciclo produttivo. Una conseguenza diretta della riduzione di energia consumata è sicuramente anche un immagine favorevole che diamo all’esterno.
Quando ha cominciato ITP a pensare di migliorare il profilo energetico del proprio ciclo produttivo? C’erano varie opzioni che avete considerato e valutato in quel momento? Alla fine perché avete scelto la cogenerazione?
All’inizio abbiamo fatto molte valutazioni, quindi la necessitá c’era ed era reale. Le nostre valutazioni si sono riferite principalmente al fotovoltaico quindi ai panelli solari. Successivamente entrando meglio nello specifico abbiamo valutato che il rendimento, la scarsa costanza dell’erogazione del servizio per noi che lavoriamo a ciclo continuo e anche un ritorno dell’investimento molto lungo ci ha fatto propendere in modo naturale verso la cogenerazione.
Inizialmente appunto abbiamo pensato alla cogenerazione, successivamente Termogamma® ci ha suggerito la trigenerazione ed e stato in effetti vincente perchè con la trigenerazione si sono ridotti i tempi di ritorno dell’investimento ed abbiamo avuto un rendimento maggiore. La trigenerazione ci consente di passare dal gas metano, che noi utilizziamo, all’energia elettrica e acqua fredda e acqua calda.
Avendo fatto questo passo alcuni anni fa, si puó dire che oggi l'azienda è diventata piú competitiva?
Noi viviamo in un mercato, in un paese, estremamente competitivo perchè abbiamo altissimi costi di trasformazione che riducono la nostra competitivitá a livello internazionale, quindi rispetto ai competitor stranieri. Quindi sono molto importanti interventi e investimenti di tipo tecnologico ed innovativo. Un investimento nella cogenerazione rientra proprio in un ottica di innovazione, di miglioramento e riduzione dei costi nel processo di lavorazione, di produzione che poi creano un po' il quadro della nostra realtá.
Siamo un’azienda innovativa che guarda sempre al futuro e che produce fortissimi investimenti atti a ridurre l’impatto ambientale. Quindi interveniamo sui prodotti, sulla tecnologia, sui processi di produzione e questo investimento nella cogenerazione e andato un po' a conferma della nostra visione del futuro. Ci ha aiutato moltissimo nella riduzione dei costi del processo produttivo, migliorando indubbiamente la nostra competitivitá sul mercato. I nostri competitor sono grossi player multinazionali e di conseguenza questo investimento ci ha aiutato moltissimo.
Come avete conosciuto Termogamma®?
Abbiamo conosciuto Termogamma® tramite il passaparola. Poi naturalmente il progetto si e articolato e si è sviluppato in tre fasi. Durante la prima fase abbiamo valutato interventi che sono stati fatti, similari, presso altre aziende. Per cui abbiamo valutato l’efficacia di questi progetti. Successivamente è stata fatta un' analisi di fattibilità, quindi un business plan per valutare la reale efficacia del progetto. Come terza fase abbiamo analizzato i prezzi di mercato e la concorrenza. Quindi dal passaparola si é passato ad un effettiva conferma della validitá del progetto dell’azienda.
Quali sono state le preoccupazioni e le paure che avete avuto nella fase di valutazione se fare o non fare questo tipo di investimento?
I nostri dubbi iniziali si riferivano alla reale efficacia di un investimento di questo genere. Noi siamo un’azienda che investe tantissimo in tecnologia ed innovazione. Ma questi sono investimenti di tipo tecnologico sui nostri macchinari, sulla realizzazione di prodotti nuovi, quindi nuove strumentazioni. Abbiamo un laboratorio di ricerca e sviluppo e investiamo moltissimo proprio nella strumentazione oppure nella logistica e movimentazione.
Quindi un investimento di questo tipo esulava dalla nostra quotidianità. La difficoltà è stata proprio nel credere nella reale efficacia di questo investimento e nel ritorno dell’ investimento. Ci era stato garantito un ritorno dell’investimento in tre anni e ci abbiamo creduto. Abbiamo deciso di crederci e in effetti siamo stati molto soddisfatti, perche in tre anni noi abbiamo visto i vantaggi di questo progetto, di questa implementazione.
Quando avete cominciato a notare la vera differenza nei costi dell’energia? Quanto tempo ci é voluto per vedere il ritorno dell’investimento? Vuole condividere con noi questi numeri?
Noi abbiamo una valutazione puntuale, un recupero puntuale delle informazioni riguardo ai costi energetici e abbiamo potuto constatare giá dai primi mesi della messa in funzione dell’impianto che questi ritorni in effetti c’erano. Quindi abbiamo avuto dei benefici giá dai primi mesi della messa in funzione dell’impianto.
Si sono risolti pienamente i nostri dubbi e tanto che posso dirlo a fronte di un investimento di un milione di euro noi abbiamo un ritorno di trecento mila euro all’anno.
Dopo aver fatto l’ordine, quanto tempo avete aspettato per avere la messa in funzione dell’impianto?
Dalla firma del contratto ci abbiamo impiegato circa 5 mesi alla messa a punto e la messa in funzione del impianto.
Il processo di installazione e avviamento ha rispettato gli accordi presi? L’installazione ha disturbato o impattato in qualche modo le vostre attivitá produtive?
Durante questa fase non abbiamo avuto impatti significativi sulla produzione, quindi problemi tecnici di qualsiasi tipo. Abbiamo avuto qualche difficoltá burocratica che pero si é risolta nell’intervento di un’azienda suggerita da Termogamma® per l’emissione di certificati bianchi. Questo é l’unica problematica diciamo al livello burocratico, mentre al livello produttivo non ci sono stati problemi particolari.
Termogamma® vi fornisce anche la manutenzione del sistema? Siete soddisfatti? In che cosa consiste la manutenzione full-service?
Termogamma® giá dalla fase di trattativa, quindi prima della firma finale del contratto, ci ha proposto un canone omnicomprensivo, che noi poi abbiamo sottoscritto naturalmente, che ci fornisse interventi di manutenzione e garanzie basati sulle ore effettive del moto del cogeneratore. Questo ha dei costi ben definiti e certi. Questo in effetti abbiamo potuto appurare che si sta verificando, quindi abbiamo un tipo di servizio, un assistenza di questo tipo a costi predefiniti. In piú é prevista un’assicurazione che nel malaugurato caso dovesse fermarsi l’impianto anche per una decina di giorni ci garantisce la copertura degli introiti.
Quale consiglio potrebbe dare ad aziende che oggi considerano se integrare un sistema di questo tipo nel loro business?
Noi consiglieremmo non soltanto un investimento in cogenerazione ma anche l’azienda che sto presentando, Termogamma®. Consiglierei anche un qualcosa di specifico cioé l’acquisto di un impianto sottodimensionato, perchè il massimo rendimento si ottiene da un consumo completo, totale, del processo termodinamico.
Voi raccomandate Termogamma® ad altre aziende? Perché?
Noi consiglieremmo Termogamma® per un investimento di questo tipo per l’assistenza che Termogamma® offre – specialistica, tecnica, adatta, adattata alla realtá aziendale. Sono precisi nei conteggi, ti assistono nella redazione del business plan, garantiscono la loro presenza, il loro supporto post-implementazione del progetto, e tanto che oltre al secondo cogeneratore che é entrato in funzione poche settimane fa, stiamo valutando l’acquisto di un terzo impianto.

Termogamma BLOG